Sofia Sambugaro

Vedi tutti i suoi post
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

La figlia del dottor Baudoin - Marie-Aude Murail

“-L’ho spaventata?”. Aveva quasi colpito una ragazza che sembrava sostenere un'amica. -"Oh, no tutto a posto". A dire il vero, aveva un'aria così malconcia che Vianney avrebbe voluto chiederle: "Cosa posso fare per lei? ". Ma era decisamente in ritardo. Si accontentò di fare un sorriso dispiaciuto e Violaine riconobbe in lui il ragazzo con gli occhi da asino. Pensò che dovesse abitare in quel palazzo. Quando suonò alla porta dell'ambulatorio, nessuno venne ad aprirle.”
Il libro si concentra sulla storia di Violaine, la figlia diciassettenne di un dottore francese, affascinante ma molto stressato, chiamato Jean Baudoin. Jean lavora in un ambulatorio con il dottor Chasseloup, più giovane e empatico di Jean.
Le disavventure iniziano quando Violaine resta incinta del suo fidanzato Dominique e, essendo una gravidanza non voluta, spaventata e dubbiosa decide di abortire. Da quel momento la sua vita cambia, e si troverà presto ad affrontare momenti difficili, come anche lo stesso padre.
La trovo una storia particolare, intensa e profonda. Possiamo cogliere a pieno i sentimenti della ragazza, le sue paure e i suoi dubbi, ma anche le frustrazioni del dottor Baudoin, a cui non va proprio a genio Chasseloup. Fa riflettere su temi come lo stress lavorativo e l’aborto, ma in modo non pesante. Non mancano momenti ironici e momenti in cui la nostra curiosità aumenta.
Consiglio questo libro ai lettori dai 14 anni in su, dove i ragazzi soprattutto si potranno “ritrovare” in alcune situazioni, ma anche gli adulti si potrebbero perché no identificare come un Jean Baudoin.
Sofia Sambugaro
4 BLI Liceo Copernico
“Leggere on the road”- Progetto PCTO Biblioteca Ragazzi, aprile 2021

Mentre noi restiamo qui - Patrick Ness

“Non a tutti tocca il destino del Prescelto. Non tutti siamo tenuti a salvare il mondo. Quasi tutte le persone si limitano a vivere la vita meglio che possono, facendo piccole cose che sono grandi per loro, amando il prossimo in modo sano. E tutto questo pur nella consapevolezza che il mondo è folle, ma cercando un qualche modo per essere felici lo stesso”.

“Mentre noi restiamo qui”, scritto da Patrick Ness, è un libro molto particolare, che parla di un gruppo di ragazzi in cui spicca la figura del narratore, ovvero Michael, che affronta il periodo della fine del liceo in un momento molto difficile per la storia della città. Infatti vi sono gruppi sociali “diversi” dai comuni mortali: vampiri, ad esempio, oppure gli “indie”, che hanno il compito in quel momento di combattere un’Apocalisse.
Un gruppo di ragazzi che cerca di vivere la sua agognata normalità, le “banali” esperienze della vita, e che vogliono allontanarsi da tutto quel mondo a cui loro forse non piace proprio.
Ed è proprio grazie alle avventure di questi ragazzi che possiamo trovare esperienze affini a quelle degli adolescenti, ma anche tematiche come i disturbi ossessivo-compulsivi o i disturbi alimentari, e possiamo capire come questi ragazzi, in particolare Michael, cercano di vivere malgrado soffrano…
Tutto infatti cambia quando nella cittadina iniziano a morire sempre più indie e il gruppo di ragazzi cercherà di saperne di più.
Una storia emozionante, d’effetto e ricca di spunti interessanti per la crescita personale. Un altro aspetto che mi ha colpito è la grande importanza che viene data all’amicizia; infatti si racconta e si spiega come l’amicizia sia una delle cose più importanti nei momenti duri della vita, e che le relazioni solide che si instaurano da giovani sono determinanti nelle scelte che si fanno.
Un libro adatto ai ragazzi a partire dai 13 anni in su, che catturerà l’attenzione soprattutto dei giovani, per le tematiche presenti.
Sofia Sambugaro
VI Liceo Copernico
"Leggere on the road"- Progetto PCTO Biblioteca Ragazzi-marzo 2021

La libraia - Fulvia Degl'Innocenti

"`Insegnami a leggere`. Era la prima volta che chiedeva qualcosa alla libraia. E quella domanda fu la sua porta di accesso per entrare in un altro mondo".

Lia è una ragazza che, a causa di problemi familiari, passa da una famiglia affidataria all'altra, in cui però non riesce a stare bene. In comunità, invece, ci sono ragazzi come lei, e con loro si sente più a suo agio.

Lia è ribelle, coraggiosa e giovane; e prova naturalmente risentimenti nei confronti di tutti coloro che l'hanno abbandonata o che non hanno creduto in lei. Dopo tutti gli abbandoni ricevuti, dopo gli errori e le bravate, ha fortemente bisogno di una guida che la capisca, ma non ammonisca, che la supporti e che le lasci fare i suoi errori. La libraia capisce quello che prova, Lia e molte altre persone che entrano nella sua libreria per richiedere un libro, o meglio, un conforto e una “cura”. Nel periodo in cui fa uno stage presso la libreria riscopre una Lia capace di consigliare, confortare e perdonare. Entrano in gioco la paura, la sensazione di non essere abbastanza, di non farcela e commettere altri errori.

Un libro adatto a coloro che hanno bisogno di stimoli a perdonare i propri errori, ad andare avanti, a farsi una nuova vita. Molti adolescenti si ritroveranno in alcune esperienze fatte da Lia, una ragazza come le altre, ma con un passato molto difficile e a tratti melancolico. Espone inoltre i temi dell'affidamento e dei servizi sociali, dal punto di vista però della ragazza. Ci si può rendere conto di quanto i libri, accompagnati da una tisana, possano veramente cambiare la vita di una persona, come è successo proprio con la stessa Lia. Questo libro lascia una gran sensazione di speranza e lezioni di vita: che non si deve ad esempio giudicare un libro dalla copertina. Quello che conta sono le parole dentro quelle pagine, ingiallite o bianche, sfogliate tante volte o mai toccate.

Una lettura scorrevole e piacevole, che consiglio ai ragazzi dai 12 anni in su, ma per i temi trattati può trasmettere qualcosa a persone di tutte le età.
Sofia Sambugaro
IV Copernico Pasoli
"Leggere on the road"- Progetto PCTO Biblioteca Ragazzi, marzo 2021

Vedi tutti

Ultimi post inseriti nel Forum

Nessun post ancora inserito nel Forum

I miei scaffali

Le mie ricerche salvate

Non vi sono ricerche pubbliche salvate