img donmilani x abv 2

 

Avere il coraggio di dire ai giovani che essi sono tutti sovrani, per cui l’obbedienza non è ormai più una virtù, ma la più subdola delle tentazioni, che non credano di potersene far scudo né davanti agli uomini né davanti a Dio, che bisogna che si sentano ognuno l’unico responsabile di tutto. 

(Don Milani, L’obbedienza non è più una virtù)

 

Frainteso, criticato, a lungo ostacolato sia dalle autorità scolastiche che da quelle religiose, don Lorenzo Milani è stato una delle personalità più significative del dibattito culturale del secondo dopoguerra. Forte di una convinzione che nasceva da una matura e disincantata osservazione del contesto sociale nel quale gli operatori culturali dovevano agire, don Milani giunse a rivoluzionare completamente il ruolo dell’educatore, denunciando la natura classista dell’istituzione scolastica italiana, andando incontro concretamente alle esigenze dei ceti meno privilegiati.

(Dalla presentazione editoriale di Lettere di don Lorenzo Milani priore di Barbiana)

 

Scarica il pdf (5,6 Mb) 

Trovati 24 documenti.

 Esperienze pastorali
0 0 0
Libri Moderni

Milani, Lorenzo <1923-1967>

Esperienze pastorali / Don Lorenzo Milani

Firenze : Libreria editrice fiorentina, (stampa 1997)

Don Mazzolari, Don Milani
0 0 0
Libri Moderni

Fabbretti, Nazareno <1920-1997>

Don Mazzolari, Don Milani : i disobbedienti / Nazareno Fabbretti

Milano : Bompiani, 1972

Informazione storica Bompiani

 Lettere di don Lorenzo Milani priore di Barbiana
0 0 0
Libri Moderni

Milani, Lorenzo <1923-1967>

Lettere di don Lorenzo Milani priore di Barbiana / a cura di Michele Gesualdi

Milano : A. Mondadori, 1975

Oscar documenti ; 431

 Dalla parte dell'ultimo
0 0 0
Libri Moderni

Fallaci, Neera

Dalla parte dell'ultimo : vita di don Lorenzo Milani / Neera Fallaci

rist

Milano : Fabbri, 1978

Nuove letture per la scuola ; 16

 Don Milani e la pace
0 0 0
Libri Moderni

Catti, Giovanni

Don Milani e la pace / Giovanni Catti

2. ed

Torino : Edizioni Gruppo Abele, 1988

Altrisaggi ; 10

 Don Milani!
0 0 0
Libri Moderni

Pecorini, Giorgio

Don Milani! : chi era costui? / Giorgio Pecorini

2. ed

Milano : Baldini & Castoldi, stampa 1997

Storie della storia d'Italia ; 30

Abstract: A trent'anni dalla morte del priore di Barbiana, la testimonianza dell'incontro tra un prete credente fino al martirio e un laico miscredente. Nel volume vi sono anche degli inediti di don Milani: appunti di lavoro, il progetto di un giornale-scuola e di una scuola popolare; pensieri sparsi, quasi un diario subito interrotto; spunti di riflessione, promemoria per discussioni e polemiche, meditazioni sulla santità, la solitudine dell'esilio, l'ottusità del vescovo e la crudeltà della Chiesa; un quaderno di analisi linguistiche; due lettere alla sorella, scritte in momenti cruciali della sua vita di parroco. Ci sono infine i testi integrali di due conversazioni, inedite nella loro versione completa.

Don Milani
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Frazzi, Andrea - Frazzi, Antonio

Don Milani : il priore di Barbiana / diretto da Andrea e Antonio Frazzi

Roma : Istituto Luce, 2007

Abstract: Don Milani è malato e la malattia gli ha lasciato poco tempo ancora da vivere. Torna nella sua parrocchia di Barbiana e ripercorre con la memoria gli eventi che hanno segnato il suo percorso di vita, dalla creazione della scuola a San Donato di Calenzano, all'esperienza didattica con i figli dei contadini a Barbiana, alla notorietà e alle discussioni sui suoi metodi, alla preparazione della "Lettera ad una professoressa". Fa da sfondo l'Italia degli anni del dopoguerra e della ricostruzione, segnata dalle differenze sociali e dal distacco fra Chiesa e società.

Don Lorenzo Milani
0 0 0
Libri Moderni

Monasta, Gregorio

Don Lorenzo Milani : amico e maestro : con inediti della Scuola di Barbiana / Gregorio Monasta ; prefazione di Adele Corradi

Verona : Colpo di fulmine, 1997

 Don Milani!
0 0 0
Libri Moderni

Pecorini, Giorgio

Don Milani! : Chi era costui? / Giorgio Pecorini

2. ed

Milano : Baldini & Castoldi, c1998

I nani ; 45

Abstract: A trent'anni dalla morte del priore di Barbiana, la testimonianza dell'incontro tra un prete credente fino al martirio e un laico miscredente. Nel volume vi sono anche degli inediti di don Milani: appunti di lavoro, il progetto di un giornale-scuola e di una scuola popolare ; pensieri sparsi, quasi un diario subito interrotto; spunti di riflessione... C'è infine il testo integrale di due conversazioni, inedite nella loro versione completa.

Pedagogia dell'aderenza
0 0 0
Libri Moderni

Martinelli, Edoardo

Pedagogia dell'aderenza / Edoardo Martinelli ; interventi di Johannes Drumbi ... [et al.]

Vicchio di Mugello : Polaris, 2002

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
 Don Milani
0 0 0
Libri Moderni

Lancisi, Mario

Don Milani : la vita / Mario Lancisi ; prefazione di Luigi Ciotti

Casale Monferrato : Piemme, 2007

Abstract: Don Lorenzo Milani (1923-1967), sacerdote ed educatore, è stato il fondatore della scuola di Sant'Andrea di Barbiana, il primo tentativo di istruzione a tempo pieno espressamente rivolta alle classi popolari. A lungo frainteso e ostacolato dalle autorità scolastiche e religiose, don Milani è stato una delle personalità più significative del dibattito culturale del dopoguerra e la sua vita rappresenta per molti una testimonianza di scelta radicale in favore degli ultimi. I progetti di riforma scolastica e il tema della libertà di coscienza, anche nei confronti del servizio militare, compaiono in molte sue opere. Sulla base di documenti editi e inediti, di testimonianze e interviste ai suoi allievi ancora oggi viventi, viene ricostruita la parabola umana e spirituale di un grande protagonista del Novecento.

Lettera a una professoressa
0 0 0
Libri Moderni

Scuola di Barbiana

Lettera a una professoressa : quarant'anni dopo / Scuola di Barbiana ; a cura di Michele Gesualdi, Fondazione Don Lorenzo Milani ; presentazione di Sandra Gesualdi

2. ed. rived. e corretta

Firenze : Libreria Editrice Fiorentina, 2007

Abstract: Il manifesto dei ragazzi bocciati e dei loro genitori contro la selezione scolastica, in difesa dei cretini e degli svogliati arricchito di contributi e documenti inediti per il 40° anniversario della prima pubblicazione. Questa edizione speciale è stata voluta e curata dalla Fondazione don Lorenzo Milani per comprendere meglio il senso e l'attualità del libro, per chiedersi cosa è rimasto dei valori portanti di Lettera a una professoressa. Si è cercato di rispondere a questi interrogativi attraverso la ricostruzione di com'è nata la Lettera e com'è arrivata alla pubblicazione; lo spaccato del dibattito sui giornali dell'epoca; un estratto delle tante attestazioni arrivate negli anni (lettere di ragazzi, genitori e insegnanti giunte a Barbiana da ogni parte d'Italia, e contributi di chi all'epoca si batteva per una scuola diversa); e infine la presentazione di articoli e riflessioni più recenti (con una rassegna della stampa al 25° anniversario), di testimonianze inedite fino all'intervento di Giovanni Fioroni in occasione della V marcia a Barbiana Per la scuola di tutti e di ciascuno.

Lettere di don Lorenzo Milani priore di Barbiana
0 0 0
Libri Moderni

Milani, Lorenzo <1923-1967>

Lettere di don Lorenzo Milani priore di Barbiana

Nuova ed. con lettere inedite / a cura di Michele Gesualdi

Cinisello Balsamo : San Paolo, 2007

Attualità e storia ; 300

Abstract: Frainteso, criticato, a lungo ostacolato sia dalle autorità scolastiche che da quelle religiose, don Lorenzo Milani è stato una delle personalità più significative del dibattito culturale del secondo dopoguerra. Forte di una convinzione che nasceva da una matura e disincantata osservazione del contesto sociale nel quale gli operatori culturali dovevano agire, don Milani giunse a rivoluzionare completamente il ruolo dell'educatore, denunciando la natura classista dell'istituzione scolastica italiana, andando incontro concretamente alle esigenze dei ceti meno privilegiati. Queste lettere, finalmente di nuovo accessibili al pubblico italiano, ben rappresentano le speranze e la tenace volontà di questo coraggioso innovatore oltre che essere uno straordinario documento di accesso alla figura "privata" di don Lorenzo Milani. Scritte ad amici, collaboratori ed avversari e frutto di diversi mesi di lavoro svolto dagli allievi di Barbiana ("coordinati" allora da Michele Gesualdi), esse delineano un disegno educativo che ha lasciato una traccia profonda e indiscutibile nella didattica e nella pedagogia moderna. Tutto è interessante in questo volume, anche le eventuali omissioni e gli eventuali tagli in esso presenti che testimoniano il clima che si viveva a Barbiana nei mesi immediatamente successivi alla morte del Priore.

Non so se don Lorenzo
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Corradi, Adele

Non so se don Lorenzo

Feltrinelli Editore, 18/10/2010

Abstract: "Sono nata a Firenze nel 1924 e per tutta la mia vita lavorativa sono stata insegnante di lettere nella scuola media. Sono andata in pensione a sessantasette anni. Devo confessare che ero un'insegnante identica alla destinataria della Lettera a una professoressa.I rimproveri che i ragazzi di Barbiana rivolgono a quell'insegnante me li meritavo tutti. Per questo non c'è una parola della Lettera che non sottoscriverei. L'incontro con la scuola di Barbiana e con don Milani ha scavato un solco nella mia vita. Mi son vista come non mi ero mai vista. E non solo come insegnante, ma come persona."Don Lorenzo Milani è stato una delle figure che nel Novecento hanno lasciato più tracce di sé, sia dal punto di vista dell'esperienza pedagogica e spirituale consumata in vita, sia dal punto di vista dell'eredità lasciata attraverso gli scritti e il vigore di un esempio a cui la distanza temporale restituisce complessità e profondità.Molti hanno scritto della scuola di Barbiana e di don Milani.Adele Corradi, che ha lavorato con lui nella sua scuola, non racconta la storia di don Milani. Come lei stessa dice in una breve nota, "chi la volesse conoscere dovrà rivolgersi altrove".In questo piccolo libro insegue piuttosto le tracce di un rapporto tanto coinvolgente quanto problematico e lo fa attraverso accensioni progressive di memoria. Don Lorenzo è sì il personaggio carismatico, sensibile, non di rado urtante (qualche volta persino antipatico), delle biografie, ma qui ci appare in una luce tutta affatto nuova.Adele si lascia visitare dai ricordi con amore ma senza reverenza, con il fervore di chi è ben consapevole dell'eccezionalità di un'anima così vasta ma anche con la scioltezza, la leggerezza e lo humour di una grande narratrice.

Il punto su don Milani
0 0 0
Libri Moderni

Butturini, Emilio

Il punto su don Milani : famiglia idee collaboratori / Emilio Butturini

Verona : Mazziana, 2013

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Don Milani
0 0 0
Libri Moderni

Ba, Gabriele - Pagliarini, Riccardo

Don Milani : bestie, uomini e Dio / Gabriele Ba, Riccardo Pagliarini ; a cura di Carlo Ridolfi

Padova : Becco Giallo, 2014

Biografie. Ritratti d'autore

L'uomo del futuro
0 0 0
Libri Moderni

Affinati, Eraldo <1956- >

L'uomo del futuro : sulle strade di don Lorenzo Milani / Eraldo Affinati

Milano : Mondadori, 2016

Scrittori italiani e stranieri

Abstract: A quasi cinquant'anni dalla sua scomparsa don Lorenzo Milani, prete degli ultimi e straordinario italiano, tante volte rievocato ma spesso frainteso, non smette di interrogarci. Eraldo Affinati ne ha raccolto la sfida esistenziale, ancora aperta e drammaticamente incompiuta, ripercorrendo le strade della sua avventura breve e fulminante: Firenze, dove nacque da una ricca e colta famiglia con madre di origine ebraica, frequentò il seminario e morì fra le braccia dei suoi scolari; Milano, luogo della formazione e della fallita vocazione pittorica; Montespertoli, sullo sfondo della Gigliola, la prestigiosa villa padronale; Castiglioncello, sede delle mitiche vacanze estive; San Donato di Calenzano, che vide il giovane viceparroco in azione nella prima scuola popolare da lui fondata; Barbiana, "penitenziario ecclesiastico", in uno sperduto borgo dell'Appennino toscano, incredibile teatro della sua rivoluzione. Ma in questo libro, frutto di indagini e perlustrazioni appassionate, tese a legittimare la scrittura che ne consegue, non troveremo soltanto la storia dell'uomo con le testimonianze di chi lo frequentò. Affinati ha cercato l'eredità spirituale di don Lorenzo nelle contrade del pianeta dove alcuni educatori isolati, insieme ai loro alunni, senza sapere chi egli fosse, lo trasfigurano ogni giorno: dai maestri di villaggio, che pongono argini allo sfacelo dell'istruzione africana, ai teppisti berlinesi, frantumi della storia europea

L'uomo del futuro. Sulle strade di don Lorenzo Milani
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Affinati, Eraldo

L'uomo del futuro. Sulle strade di don Lorenzo Milani

Mondadori, 02/02/2016

Abstract: A quasi cinquant'anni dalla sua scomparsa don Lorenzo Milani, prete degli ultimi e straordinario italiano, tante volte rievocato ma spesso frainteso, non smette di interrogarci. Eraldo Affinati ne ha raccolto la sfida esistenziale, ancora aperta e drammaticamente incompiuta, ripercorrendo le strade della sua avventura breve e fulminante: Firenze, dove nacque da una ricca e colta famiglia con madre di origine ebraica, frequentò il seminario e morì fra le braccia dei suoi scolari; Milano, luogo della formazione e della fallita vocazione pittorica; Montespertoli, sullo sfondo della Gigliola, la prestigiosa villa padronale; Castiglioncello, sede delle mitiche vacanze estive; San Donato di Calenzano, che vide il giovane viceparroco in azione nella prima scuola popolare da lui fondata; Barbiana, "penitenziario ecclesiastico", in uno sperduto borgo dell'Appennino toscano, incredibile teatro della sua rivoluzione. Ma in questo libro, frutto di indagini e perlustrazioni appassionate, tese a legittimare la scrittura che ne consegue, non troveremo soltanto la storia dell'uomo con le testimonianze di chi lo frequentò. Affinati ha cercato l'eredità spirituale di don Lorenzo nelle contrade del pianeta dove alcuni educatori isolati, insieme ai loro alunni, senza sapere chi egli fosse, lo trasfigurano ogni giorno: dai maestri di villaggio, che pongono argini allo sfacelo dell'istruzione africana, ai teppisti berlinesi, frantumi della storia europea; dagli adolescenti arabi, frenetici e istintivi, agli italiani di Ellis Island, quando gli immigrati eravamo noi; dalle suore di Pechino e Benares, pronte ad accogliere i più sfortunati, ai piccoli rapinatori messicani, ai renitenti alla leva russi, ai ragazzi di Hiroshima, fino ai preti romani, che sembrano aver dimenticato, per fortuna non tutti, la severa lezione impartita dal priore.

Processo all'obbedienza. La vera storia di don Milani
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Lancisi, Mario

Processo all'obbedienza. La vera storia di don Milani

Laterza, 20/10/2016

Abstract: Dovevo ben insegnare come il cittadino reagisce all'ingiustizia. Come ha libertà di parola e di stampa. Come il cristiano reagisce anche al sacerdote e perfino al vescovo che erra. Come ognuno deve sentirsi responsabile di tutto. don Lorenzo MilaniIl 15 febbraio del 1966 si concluse a Roma un processo destinato a segnare la storia politica e culturale del nostro paese. In quel giorno, infatti, don Lorenzo Milani venne processato per il reato di apologia e incitamento alla diserzione e alla disobbedienza civile.La colpa del priore di Barbiana era quella di aver scritto la Lettera ai cappellani militari in cui aveva difeso l'obiezione di coscienza al servizio militare e il dovere della disobbedienza a ordini sbagliati. Nel pieno della guerra fredda, questa provocazione doveva essere punita in modo esemplare.Don Lorenzo, già gravemente malato, si difese con una Lettera ai giudici poi pubblicata in L'obbedienza non è più una virtù, uno dei testi antesignani del '68 italiano. Assolto in primo grado, il priore di Barbiana fu condannato nel processo di appello, tenutosi nell'ottobre del 1967, ma la pena fu estinta per la morte del 'reo' avvenuta il 26 giugno dello stesso anno. Disobbediente alla sua famiglia, alla Chiesa e allo Stato in nome di un'obbedienza a Dio e ai poveri, questa condanna conferisce, mezzo secolo dopo la sua morte, dolore e stupore alla vera storia di don Milani, vissuto, come ha scritto Mario Luzi, "nel fuoco della controversia".Seguendo il filo della vicenda processuale, il libro ricostruisce il clima di quegli anni cruciali, i dibattiti e le polemiche intorno al Concilio Vaticano II, il ruolo e il peso di personalità straordinarie come il teologo del dissenso Ernesto Balducci, il 'sindaco-santo' Giorgio La Pira e il cardinale di Firenze Ermenegildo Florit. E soprattutto ricorda a tutti noi la grande lezione di don Milani: non esiste obbedienza vera, profonda, non formale, senza disobbedienza come processo critico di assunzione di responsabilità.

Il maestro
0 0 0
Libri Moderni

Silei, Fabrizio <1967- > - Massi, Simone

Il maestro / Fabrizio Silei, Simone Massi

Roma : Orecchio acerbo, 2017

Albi

Abstract: Un casale padronale toscano, ai piedi del Mugello. Un contadino, cappello in mano e figlio al fianco, chiede al signor Conte, padrone del fondo, di poter finalmente avere la luce in casa. Sventolando una lettera sotto il naso di padre e figlio, quello gli risponde che non da lui dipende, ma dalla società elettrica alla quale ha fatto domanda mesi e mesi prima. “Leggete, leggete se non mi credete” dice loro, ben sapendo che sono analfabeti. Umiliato, testa china, il contadino, il figlio per mano, lascia il casale. Passano i giorni, le settimane, i mesi, della luce nemmeno l’ombra. Oggi il contadino non è sul campo. Sta salendo per un sentiero, figlio riottoso al fianco, su per la montagna. “Ma si può sapere dove andiamo?” “Dal prete matto. Quello che insegna a leggere e a far di conto ai figli dei contadini.” E da quel giorno quel bambino condivide la straordinaria esperienza di Barbiana. Con le parole, impara a pensare. E a giudicare. Quei preti che benedicono le armi e condannano gli obiettori di coscienza, quelle professoresse che bocciano i figli degli ultimi. Sempre accanto a quel prete matto, fino all’ultimo, fino al suo capezzale. Ma nella tristezza e nel buio di quella giornata, uno sprazzo di luce. Finalmente sulla tavola di casa brilla una lampadina. Quel prete, don Lorenzo Milani, gli ha insegnato anche a far valer i suoi diritti.