Vedi tutti

Gli ultimi messaggi del Forum

Il vaccino non è un'opinione - Roberto Burioni

Per quanto non mi piaccia l'autore come persona, il libro è scritto in modo scorrevole e chiaro, forse con un po' troppa arroganza (come è il suo autore, d'altronde). Consigliato a chi è d'accordo e a chi non lo è.

Dopo un cesareo - Ivana Arena

Saggio molto utile alle donne che hanno subito un cesareo, soprattutto se non voluto, e a coloro che la circondano, perché possano capire come ci si possa sentire.

Smettila di reprimere tuo figlio - Roberta Cavallo e Antonio Panarese

Libro interessante che da spunti per l'educazione dei propri figli; è molto incentrato sul recuperare la consapevolezza di sé e delle proprie capacità di essere bravi genitori, i migliori che i nostri figli possano avere! Non condivido comunque la metà del libro, soprattutto i capitoli che riguardano la salute (ci ammaliamo perché siamo stressati e non per i virus che circolano???) e l'alimentazione (incentrato sull'acidificazione del sangue...). Lo consiglio a chi vuole vedere le cose da una diversa prospettiva, senza per forza sentire la necessità di cambiarla.

Furore - John Steinbeck

Romanzo epico, crudele, aspro e grandioso come i paesaggi delle Grandi Pianure americane, con un finale straordinario. Consiglio di cercarlo nella recente traduzione di Sergio Claudio Perroni, di cui si dice un gran bene, al contrario di questa, datata, di Carlo Coardi. Da leggere assolutamente.

Baudolino - Umberto Eco

Adoro la scrittura di Eco, i suoi giochi intellettuali e le originali trovate retoriche. Ma dopo una prima parte coinvolgente, la mia attenzione si è arenata sulla stucchevole e pesante narrazione del viaggio fantastico di Baudolino. Ho interrotto la lettura a 2/3 del libro.

La regina veneziana - Silvia Alberti de Mazzeri

Epopea fiabesca, ma assolutamente vera, di una donna che il destino ha collocato al centro della storia, quando Venezia era ancora la Repubblica del Leone. Da leggere, per proseguire poi gli studi sulla Serenissima, mai abbastanza approfonditi a scuola.

Uomini che odiano le donne - Stieg Larsson

Un libro così avvincente non lo avevo mai letto! Sin dalle prime pagine, le rocambolesche vicende dei protagonisti coinvolgono il lettore, che si trova costretto ad andare avanti con la lettura per ore e ore. Nonostante la mole del volume (non tutti riescono a sopportare oltre seicento pagine), il racconto è ben scorrevole e davvero intrigante. Ciò vale sia per "Uomini che odiano le donne", ma anche per i due sequel di Larsson: "La ragazza che giocava con il fuoco" e "La regina dei castelli di carta", anche se quest'ultimo presenta dei tratti (interi capitoli) solamente descrittivi e che possono apparire un po' pesanti. È un vero peccato che lo scrittore ci abbia lasciato a lavori incompiuti (aveva intenzione di pubblicare in tutto una decina di sequel di "Millennium"), ma il suo "erede", David Lagercrantz, si sta dimostrando davvero all'altezza di tale raccolta.
Il romanzo (ma anche tutta la trilogia) sono vivamente consigliati a chiunque sia interessato alla lettura di vicende mozzafiato (nel vero senso del termine, personalmente in più punti mi sono ritrovata a non respirare più dalla suspence), ma anche a chiunque interessi la vita e la cultura svedesi, in quanto questa raccolta di romanzi dà una visione pressoché esatta degli stili di vita del popolo svedese. Cinque stelle tutte meritatissime!